TRIPLETTA FRIULMOTOR A CORTINA D’AMPEZZO, CORTINOVIS SI RITIRA A COMO

dececco-dolomiti1Giornata storica quella di ieri per Friulmotor che a Cortina d’Ampezzo ha monopolizzato il podio della Ronde delle Dolomiti. Alla gara ampezzana il team friulano schierava quattro vetture, due Ford Focus WRC, una per Claudio De Cecco navigato da Jean Campeis e l’altra per il Dottor Claudio Missaglia coadiuvato da Bordin; le due Peugetot 207 S2000 invece erano affidate a Nicola Cescutti navigato da Giulio Calligaro e Gianfranco Chiecchio (debuttante assoluto nel mondo dei rally) navigato da Eneo Giatti, tutte le vetture erano gommate Pirelli.
Lo spettacolare percorso di gara che al mattino presentava anche qualche tratto ghiacciato, accoglieva sulla prima speciale come leader della gara il Dottor Missaglia, ottimo a interpretare la potentissima Focus precedendo addirittura Claudio De Cecco, come al solito partito guardingo e pronto a carburarsi nel corso della gara.
Ottimo avvio anche per Cescutti subito in terza posizione assoluta, Chiecchio invece terminava la prova con un ritardo dovuto ad un testacoda causato più che altro da una tensione psicologica più che palpabile ma ampiamente giustificata dal fatto che per lui era il primo rally in assoluto.
Con il susseguirsi delle prove speciali durante il giorno, De Cecco metteva le cose in chiaro e si aggrappava saldamente al primo gradino del podio, lasciando un sempre più eccellente Cescutti a rintuzzare addirittura il secondo posto occupato dal compagno di team Missaglia. Chiecchio affinava il suo feeling con la 207 e migliorava sensibilmente le sue prestazioni permettendosi anche di fare dei passaggi molto spettacolari.
La gara si concludeva con una bellissima tripletta ed un podio finale che vedeva Claudio De Cecco aggiudicarsi la sua sessantottesima vittoria assoluta in carriera (un vero record), Missaglia al secondo posto dopo un’ottima gara nella quale si è aggiudicato anche una prova speciale, precedendo al traguardo di Cortina di tre secondi un formidabile Cescutti più che mai a suo agio sulla 207 S2000 capace di sfoggiare tempi molto vicini alle WRC. Da incorniciare anche la gara di Gianfranco Chiecchio il quale andava oltre ogni più rosea aspettativa, lui che non aveva mai corso prima e che portava al termine la gara senza nessun problema, pilotando una vettura potente e difficile come la Peugeot 207 S2000, inorgogliendo anche lo stesso De Cecco che nelle settimane precedenti la gara lo ha seguito ed istruito al meglio.

Al Rally di Como invece la fortuna non è stata dalla parte di Andrea Cortinovis , che partiva con la Citroen DS3 per aggiudicarsi la seconda piazza del Citroen Racing Trophy 2011. Il pilota bergamasco navigato da Davide Benigno, iniziava alla grande giungendo ben presto in prima posizione di trofeo e anche di graduatoria Under 28. La gara, di fatto molto combattuta tra gli specialisti di questo monomarca evidenziava prova dopo prova l’ottima forma di Cortinovis che rimaneva leader mantenendo un ritmo assai veloce, che lasciava poco spazio ai suoi inseguitori. Tutto sembrava ormai deciso ma una toccata proprio sull’ultima prova speciale gli impediva di terminare la gara vanificando ogni suo obiettivo. La sfortuna purtroppo ha giocato un brutto scherzo a Cortinovis e Benigno che comunque in questo trofeo 2011 sono stati tra i protagonisti, dimostrando anche di poter competere per la vittoria assoluta a bordo della velocissima Citroen DS3 di Friulmotor.