ROMA, MANZANO, GERMANIA: FRIULMOTOR INSERISCE LA TERZA


podio-roma-capitale-2013ll team fa il botto: suo il rally della capitale, il Sedia Master Show e la Mitropa Storica A vincere sono la Ford Focus Wrc, la Peugeot 207 e la Porsche 911: weekend irripetibile Fine settimana da sogno per Friulmotor.

La scuderia di Manzano incamera tre, grandi risultati: vince il rally di Roma con la Ford Focus Wrc (equipaggio De Dominicis-Chiarcossi), il Sedia Master Show di Manzano con la Peugeot 207 Super2000 (pilota Mattia De Cecco) e il campionato Mitropa riservato alle auto storiche con la Porsche 911 (duo Paolo Pasutti-Jean Campeis). Una tripletta indimenticabile, che va a chiudere un mese da favola, cominciato col successo in Ungheria al rally di Budapest con la Focus.

Mattia_n“Siamo molto soddisfatti – afferma Claudio De Cecco –: lavoriamo sodo per avere questi risultati, che sono la conferma della qualità del nostro prodotto. Difficile chiedere di più. Un plauso a noi e ai nostri piloti”. Andando nel dettaglio, il successo che fa più clamore è quello conquistato nella capitale, nella prima edizione del rally di Roma. Su Ford Focus Wrc, De Dominicis-Chiarcossi vincono 5 delle otto ps in programma e chiudono in 59’36’’9, distanziando di 24’’4 Andreucci-Andreussi (Peugeot 207) e di 2’27’’4 Beltrami-Sala (Citroen C4 Wrc).

La coppia Friulmotor prende la leadership nella quarta ps (su Andreucci) e non mollano più, sfrecciando davanti a tutti sotto il Colosseo.
La seconda affermazione arriva da Manzano, praticamente da casa, dove a vincere il Sedia Master Show è Mattia De Cecco. Sì, proprio il figlio di Claudio, che si aggiudica la sua prima gara-esibizione. Su Peugeot 207 Super2000, il driver elimina ai sedicesimi Di Maio, batte agli ottavi Drigo e, ai quarti, manda fuori Beltrame. In semifinale trova la “vecchia volpe” Ferragotto: eliminato anche lui. Poi, in finale, stende Ianesi e va a vincere.
In ultima, la vittoria della Mitropa Cup “storica”.

Pasutti-mitropa--imageIl blitz arriva Al rally 3-Staedte, in Germania: Pasutti e Campeis, su Porsche 911, arrivano secondi nel proprio raggruppamento e, soprattutto, prendono i punti che mancavano per aggiudicarsi la classifica totale riservata alle auto d’epoca. Trionfo di tutta la serie: la coppia mette così la ciliegina a un anno indimenticabile nelle gare della “vecchia” Mitteleuropa. Infine, per chiudere il grande weekend, da segnalare il terzo posto in classe R3T ottenuto dalla Citroen Ds3t al Ronde Val D’Orcia (equipaggio Matiz-Cargnelutti).