FRIULMOTOR TORNA A RUGGIRE: VITTORIA A LUBENIK CON GRZYB

grzyb---nIl polacco e la Ford Focus Wrc si aggiudicano tutte le 9 ps: il rally slovacco non ha storia. Con questo successo, il team ribalza in testa al campionato: gara decisiva il 6 settembre. Friulmotor torna sul gradino più alto del podio. La scuderia di Manzano, con Grzegorz Grzyb, vince il rally di Lubenik, quinta prova del campionato slovacco, e torna così in testa alla serie. Fantastica la prova del pilota polacco e della Ford Focus Wrc: vinte tutte e 9 le prove speciali, “rifilati” 49’’4 al rivale Melicharek, secondo su Citroen C4 Wrc, e 1’35’’9 a Hadik, terzo su Subaru Impreza R4. La scuderia e Grzyb scalzano dunque dalla leadership provvisoria proprio Melicharek, ma per il titolo nulla ancora è deciso: si dovrà attendere il 6 settembre e il rally di Kosice, ultima gara della serie slovacca. “Un trionfo – afferma il patron, Claudio De Cecco -: abbiamo dominato dall’inizio alla fine, conquistando una vittoria più che meritata. Bravi noi e il nostro pilota Grzyb. Ma adesso non montiamoci la testa. Bisogna continuare a lavorare, perché i giochi non sono ancora decisi: a Kosice dovremmo essere nuovamente al top se vogliamo conquistare il titolo”. Intanto Friulmotor si gode il successo. Pronti, via e la Focus di Gryzb vince la prima ps, staccando di 3’’9 Melicharek. Il pilota della Citroen C4 è reduce dal successo al Tatry, rally in cui il polacco Friulmotor è arrivato quarto, perdendo la leadership del campionato. Evidentemente, la voglia di rivalsa, unita al talento e l’affidabilità del mezzo, ha la meglio. Gryzb e la Focus vincono tutte le altre 8 speciali, senza dare l’impressione di alcun cedimento. La vittoria più netta e meritata di tutto il 2013 Friulmotor. La scuderia di Manzano, però, esulta anche per un altro risultato: è il tredicesimo posto assoluto e quinto di Wrc 2 conquistato al rally mondiale di Finlandia dalla Ford Fiesta Rrc, affidata a Edoardo Bresolin e Rudy Pollet. Sulla terra nordica, la vettura si dimostra performante, affidabile per tutta la tre giorni di gare, arrivando a conquistare un risultato di assoluto prestigio.