FRIULMOTOR CONTINUA CON MADSEN LA SCALATA AL TITOLO DANESE; BENE ANCHE CON GRZYB IN SLOVACCHIA

Friulmotor si conferma nuovamente ai vertici del rallismo internazionale con due importanti risultati. Dopo il primato nel campionato Sloveno Rally conquistato la scorsa settimana al Rally Saturnus con Rok Turk, nel week-end appena trascorso le vetture biancorosse di De Cecco hanno calcato le strade di due altri importanti campionati nazionali, quello danese e quello slovacco. La competitiva Peugeot 207 S2000 gommata Pirelli affidata a Brian Madsen attuale leader del campionato Rally di Danimarca ha partecipato al Teege-Dan Rally seconda prova del campionato 2011. Madsen coadiuvato da Henrik Vestergaard ha lottato strenuamente con i forti driver al via della gara, tra cui il pilota ufficiale di Peugeot Danimarca Jensen, tutti velocissimi e dalle prestazioni molto vicine che hanno denotato una gara di alta qualità e livello agonistico elevato. Il driver di Friulmotor ha sputo gestire al meglio la sua corsa che lo ha portato al secondo posto assoluto ed ancora una volta davanti al team Ufficiale Peugeot DK. Con i punti conquistati al Teege-Dan Rally, Madsen rimane saldamente in testa al campionato Rally di Danimarca dimostrando quindi di essere tra i favoriti per la vittoria finale.

Nello stesso fine settimana il pilota polacco Grzyb a bordo della Ford Focus WRC di Friulmotor ha disputato il rally Tribec valido per il campionato nazionale Rally di Slovacchia. Grzyb al via del Tibec per riscattare il recente quanto amaro ritiro subito al Rally Presov mentre era al comando della gara, ha condotto sapientemente la potentissima Focus sulle veloci strade slovacche dove ha saputo imporsi su tre prove speciali, dimostrando di potersi imporre sui vari piloti al via con le sofisticate “World Rally Cars” in questo combattuto campionato nazionale. Il traguardo finale, così come le premiazioni sul podio, lo hanno decretato come vincitore assoluto, ma la festa per piloti e team è durata solo qualche ora in quanto il collegio dei commissari sportivi, dopo aver constatato una leggera toccata ad una “chicane” di rallentamento sul percorso, gli infliggeva un penalità di dieci secondi che di fatto lo retrocedeva di una posizione in classifica generale. Questa penalizzazione non toglie sicuramente pregio al risultato del pilota di Friulmotor, considerando che il leggero spostamento della “chicane” oggetto di penalità da parte del giudice di gara, non lo ha di sicuro avvantaggiato in termini cronometrici.