BRIAN MADSEN VINCE LA PRIMA DI CAMPIONATO DANESE, MISSAGLIA SUBITO FUORI AL GRIFO

Brian_Madsen_flyvendeLa stagione agonistica 2012 di Brian Madsen inizia sotto la migliore stella ripartendo vittoriosamente dopo il successo assoluto nel Campionato Danese Rally dello scorso anno. Madsen al via del Wikinger Rally con la Peugeot 207 S2000 di Friulmotor gommata Pirelli, navigato da Anja Posorsky, ha battagliato duramente contro i numerosi top driver presenti alla gara valida anche per il campionato tedesco. Dopo le prime prove speciali disputate la sua strategia era improntata sul tenere a bada il pilota uffciale di Peugeot Danimarca Jensen che rimaneva comunque sempre alle sue spalle ma che si avvicinava pericolosamente sul finale di gara. Madsen reagiva con decisione sfoderando prestazioni eccellenti che lo portavano a vincere l’ultima prova speciale mettendo fine al duello con Jensen che ancora una volta si piazzava alle sue spalle. Il driver di Friulmotor sempre assecondato da una 207 affidabilissima e competitiva ai massimi livelli, ha battuto sul campo nuovamente il pilota della squadra ufficiale Peugeot dimostrando che senza dubbi,il pilota da battere per questo Campionato Danese Rally è ancora lui.
Anche il team Friulmotor si è distinto ancora una volta per l’ottima professionalità ponendosi ai livelli delle squadre ufficiali, mettendo Madsen nelle migliori condizioni per vincere la prima gara di campionato, successo che si è subito concretizzato con il grande risultato conquistato al Wikinger Rally.

Brevissima invece l’apparizione di Claudio Missaglia alla Ronde del Grifo. Il dottore di Vicenza era pronto per giocarsi il podio della gara di casa con la Ford Focus WRC che nelle ultime partecipazioni gli aveva regalato ottime soddisfazioni. Purtroppo già sulla prima prova speciale mentre agli intertempi si trovava in notevole vantaggio rispetto alle prestazioni cronometriche segnate lo scorso anno, usciva dalla carreggiata impattando duramente su di un muretto. Nessun danno fisico per lui ed il suo navigatore Bordin, ma purtroppo i danni alla vettura non gli permettevano di continuare la gara finendo così anzitempo la sua avventura alla Ronde del Grifo.