BRESOLIN PROTAGONISTA NEL WRC2 IN GALLES, ROMAGNA VINCE E CONVINCE NELLE MARCHE

Galles-2013 Week end agonistico molto impegnativo per il team manzanese che ha schierato la Fiesta RRC per Edoardo Bresolin impegnato al Rally del Galles ultima gara del campionato mondiale rally, mentre alla Ronde Balcone delle Marche le vetture biancorosse erano due; la Ford Focus WRC ’06 affidata a Simone Romagna e la Citroen DS3 R3T nelle mani di Matiz. Il Rally del Galles al quale hanno partecipato i migliori equipaggi del panorama mondiale, si presentava col suo classico scenario fatto di prove molto veloci ed impegnative dove il fango e la pioggia rimanevano delle costanti per tutta la durata della gara. In questo scenario molto impegnativo, il giovane driver bassanese coadiuvato dal copilota Rudy Pollet, ha impressionato per la sua performance da subito molto vicina ai piloti che si sono cimentati con più frequenza nel campionato WRC2 2013. Dopo gli ottimi riscontri ottenuti sia al Rally di Portogallo che in Finlandia, Bresolin ha dimostrato di poter battagliare nelle zone alte della graduatoria di categoria riamanendo ad un passo dai primi dieci assoluti nella classifica assoluta.
In questa durissima traferta un ruolo cardine lo hanno avuto anche i meccanici del team Friulmotor che nei tempi imposti delle assistenze hanno lavorato intesamente e con estrema perizia per “rialzare” la vettura alla fine di ogni tappa per permettere al pilota di essere sempre competitivo, con una vettura costantemente performante ed in ordine. Ottimo quindi il risultato finale che vede Bresolin e Pollet al sesto posto di WRC2 e tredicesimo assoluto.

Marche-2013Ottime notizie anche dalle Marche dove al debutto sulla performante Ford Focus WRC ’06 c’era Simone Romagna il quale rimanendo subito impressionato dalle prestazioni dell vettura di Friulmotor si è preso il tempo necessario per prenderne le misure nei primi due tratti cronometrati, facendo già vedere che poteva competere per i primissimi posti della classifica assoluta popolata dai piloti più esperti del campionato Race Day Terra per il quale la Ronde Balcone delle Marche deteneva la validità. Romagna in coppia con Addondi, senza commettere errori riusciva a migliorarsi costantemente percorrendo l’impegnativo tracciato sterrato su ritmi decisamente alti riuscendo a sorprendere tutti, soprattutto i favoriti della vigilia che non hanno potuto far altro che accettare sportivamente la vittoria dell’equipaggio di Friulmotor che dava la zampata decisiva proprio sull’ultima prova speciale aggiudicandosi meritatamente la gara. Sfortuna invece per Antonello Matiz navigato da Eneo Giatti che sulla terza prova speciale dopo un inizio in crescendo, usciva di strada senza conseguenze per la vettura ma impossibilitato a rientrare sul tracciato rimanendo bloccato nel fango.