AL 62° RALLY DI SANREMO GIUSEPPE TESTA CONFERMA LA LEADERSHIP DEL CIR JUNIOR. BRUTTO INCIDENTE PER T

AL 62° RALLY DI SANREMO GIUSEPPE TESTA CONFERMA LA LEADERSHIP DEL CIR JUNIOR. BRUTTO INCIDENTE PER TOBIA E MARTINA GHENO

Friulmotor era presente al 62° Rally di Sanremo, proseguendo l’impegno nel CIR Junior con le due Peugeot 208 R2 affidate agli equipaggi composti da Giuseppe Testa ed Emanuele Inglesi, Tobia e Martina Gheno. 
Testa, nonostante qualche intoppo, ha condotto un’ottima gara confrontandosi sul filo dei secondi col suo diretto avversario nel Campionato Junior, Michele Tassone (anche lui su Peugeot 208 R2B). Nelle prime tre prove Testa si è posizionato 2° fra le vetture R2B facendo segnare ottimi tempi anche nell’ambito della classifica assoluta. Sulla quarta speciale “Semoigo” la foratura della gomma anteriore sinistra ha penalizzato il pilota, facendogli perdere 25 secondi che lo hanno fatto scendere al 3° posto. Anche sulla sesta prova “Ronde” ha perso più di venti secondi a causa di un dritto che ha compromesso il recupero del 2° posto di classe. Risalita che è avvenuta immediatamente nella seconda tappa: infatti sulla settima prova “Passo del Maro” il molisano è tornato al secondo piazzamento fra i piloti dello Junior e lo ha mantenuto sino alla fine della competizione. Giuseppe Testa, perfettamente assecondato dalla Peugeot 208 R2B del team Friumotor, ha chiuso così il Rally di Sanremo 13° assoluto, 12° di gruppo e 2° di classe R2B. Questo risultato lo conferma alla leadership del Campionato Italiano Junior con 27 punti totali, a pari merito con il pilota di Peugeot Sport Italia Michele Tassone. Testa è pronto per affrontare sempre insieme al team manzanese il 22° Rally Adriatico, prima gara su terra e terzo appuntamento del CIR Junior.

alt

Gara sfortunata per l’equipaggio composto dai fratelli Gheno. Tobia ha iniziato il Rally di Sanremo con un ottimo 3° tempo di classe R2 sulla prima prova “San Romolo”. Il pilota ha continuato a collezionare buoni tempi mantenendosi al 5° posto di classe fino alla settima speciale, dove a causa di un errore si è girato perdendo secondi preziosi che lo hanno fatto retrocedere in 6° posizione. La voglia di recuperare ha portato Tobia ad affrontare le prove successive in maniera più aggressiva; purtroppo sulla nona prova “Passo del Maro” è uscito di strada precipitando in una scarpata. Un brutto incidente che oltre a costringere l’equipaggio al ritiro ha causato a Martina la rottura di una vertebra lombare. In queste ore la navigatrice verrà operata, e tutto il team Friulmotor le augura una pronta guarigione e un veloce ritorno sul sedile di destra a fianco del fratello Tobia. Forza Martina!